Ecolocazione umana

Ecolocazione umana

Introduzione:  I pipistrelli hanno una cattiva vista ma riescono a volare al buio e a cacciare insetti usando ultrasuoni (ecolocazione). Ora si studia qualcosa di simile per l’orientamento dei non vedenti.

Cose da fare: Si tratta di un  documentario in inglese  trasmesso dal programma tv Catalyst e disponibile sul canale youtube ABCTVCatalyst. Cliccate sulla figura sopra per farlo partire.

E’ disponibile la trascrizione  .

Cosa succede: Il documentario inizia facendo vedere un non vedente, Daniel Kish, che percorre una strada mai percorsa prima producendo degli schiocchi di lingua che gli permettono di individuare gli ostacoli presenti. Daniel Kish e’ a capo di un’organizzazione che insegna l’ecolocazione umana ad altri non vedenti.

Come fa Daniel Kish a vedere le cose usando i suoni? Allo stesso modo dei pipistrelli e dei delfini: ascoltando l’eco prodotto dagli ostacoli ai suoni che produce lui stesso. Normalmente, senza addestramento, non riusciamo nemmeno a percepire questo eco perche’ il nostro cervello lo sopprime automaticamente. Ma con l’addestramento possiamo percepire l’eco e riconoscere a partire da questo la forma dell’oggetto che lo ha prodotto.

Ma un non vedente come Daniel Kish, avendo tutta la parte visiva del cervello inutilizzata, puo’ usare la plasticita’ dei neuroni e riuscire a costruire una mappa del mondo intorno a se a partire da questi schiocchi e dal loro eco. I pipistrelli hanno anch’essi delle zone di cervello completamente dedicate a questo compito ed usando ultrasuoni riescono a produrre un’immagine istantanea dell’ambiente intorno a se molto particolareggiata dove vedono anche il singolo insetto. In questo video potete vedere l’ecolocazione nel pipistrello.

Si sa da tempo che alcuni non vedenti riescono a percepire la presenza di ostacoli a distanza.  A poco a poco si e’ capito che il “trucco” usato era quello di ascoltare il suono prodotto ad esempio dai propri passi. Ma solo adesso, studiando con le moderne tecniche di visualizzazione il cervello di Daniel Kish e altri ecolocalizzatori , si e’ potuto stabilire che in effetti il cervello riusa parte della corteccia visiva per creare un’immagine.

Altri applet di neuroscienze

I materiali hanno come indirizzo

https://www.youtube.com/watch?v=AofvXF6UQvc

Titoli in inglese: ECHOLOCATION

© ABCTVCatalyst

Ricerca di pagine che hanno link a questo materiale .

Tweet

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *