MDMA : Studio dei suoi possibili usi terapeutici

MDMA : Studio dei suoi possibili usi terapeutici

https://www.youtube.com/watch?v=XOET9n8wnmo

Psychedelics: Mystical Experiences, Cultural Evolution, Non-Profit MDMA/PTSD Research, and Burning Man

Introduzione: Due presentazioni di neuroscienziati sui possibili usi teraupetici di questa pericolosa droga (si tratta dell’ecstasy).

Cose da fare: Si tratta di 3 video   in inglese accessibili attraverso le figure sopra.

Il primo video molto breve di National Geographic mostra una sessione di terapia con l’MDMA di una paziente che racconta cosa prova.

Il secondo video di Big Think e’ una   una presentazione  di pochi minuti del neuroscienziato Sam Harris che partendo anche dalla sua esperienza personale, parla dell’interesse di un uso controllato di questa droga. Qui una parziale trascrizione in inglese.

Il terzo video di Talks at Google e’ una lunga presentazione di Rick Doblin che ha fondato un’organizzazione di ricerca detta MAPS col preciso scopo di fare ricerche sull’uso medico della MDMA per arrivare alla sua approvazione come medicina coadiuvante in un trattamento teraupetico contro la PTSD. E’ gia’ nella Fase 3 dell’iter sperimentale ed entro il 2021 potrebbe avere l’approvazione definitiva della FDA.

Cosa succede: Come spiega Sam Harris l’MDMA (e gli altri allucinogeni come LSD e psilocibina) non ci fanno raggiungere stati mentali irrangiungibili altrimenti . Potremmo arrivare a percepire il mondo allo stesso modo anche usando ad esempio la meditazione. La sola importante differenza e’ che con la meditazione avremmo bisogno di mesi se non anni : con la droga ci riusciamo in pochi minuti. Ed e’ questo il problema: questa visione potrebbe produrre effettti devastanti per chi non e’ preparato. Un effetto possibile dell’ MDMA e’ ad esempio  l’emergere improvviso nella memoria degli eventi traumatici che hanno causato il PTSD.

Questo viene usato nella terapia studiata da Rick Doblin con veterani per cercare di rendere meno traumatici questi ricordi. Negli studi fatti finora si e’ visto che bastano tre sole sedute con la droga durante una psicoterapia dove ci sono anche una diecina di sedute senza droga. I risultati sono stati finora soddisfacenti. E’ stato dimostrato che la procedura e’ sicura (senza gli effetti che si hanno nei rave) e che i risultati durano nel tempo. Ora si passera’ alla fase 3 del processo di test per ottenere il permesso di usare l’ MDMA come farmaco.

E’ interessante notare che nella sperimentazione viene somministrato un test di “spiritualita'”. Di che cosa si tratta? Questo test viene fatto anche per gli altri allucinogeni e riguarda una maniera completamente diversa di vedere il mondo che si avvicina all’esperienza mistica. Un misticismo laico, al di fuori delle religioni. Come spiega Sam Harris, questo e’ dovuto all’effetto di questa droga che ci fa sentire molto piu’ aperti e disponibili verso gli altri.

Commenti: Per una presentazione estremamente concisa degli effetti dell’ MDMA guardate questo cartone animato di AsapSCIENCE : Your Brain on MDMA . Invece questo articolo di Scientific American e’ una completa e aggiornata relazione sugli ultimi studi :

How Molly Works in the Brain :A dangerous street drug may also have research value

Altri applet di neuroscienze

I materiali hanno come indirizzo

https://www.youtube.com/watch?v=Dm9c9XiRl1A
Titolo in inglese: MDMA Therapy
© National Geographic

https://www.youtube.com/watch?v=XOET9n8wnmo
Titolo in inglese: Can Psychedelics Help You Expand Your Mind?
© Big Think
Autore:Sam Harris

https://www.youtube.com/watch?v=GcB42a02y0g
Titolo in inglese: Psychedelics: Mystical Experiences, Cultural Evolution, Non-Profit MDMA/PTSD Research, and Burning Man
© Talks at Google
Autore:Rick Doblin

Ricerca di pagine che hanno link a questo materiale .

Tweet

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *