Come il cervello controlla il movimento

Come il cervello controlla il movimento
Introduzione: Costruire un robot che riesca a imitare movimenti che facciamo  senza alcuno sforzo, ci permette di apprezzare una tra le piu’ importanti capacita’ del nostro cervello : come impareremmo il linguaggio se non riuscissimo a controllare i muscoli che producono la voce?

Cose da fare: Si tratta di una  presentazione  TED fatta da Daniel Wolpert, neuroscienziato e ingegnere. La figura sopra  fa partire il  video (in inglese) ma con sottotitoli e trascrizione in italiano .

Cosa succede: Il controllo motorio dipende da un sistema gerarchico formato da strutture nella corteccia cerebrale e al di fuori di questa come i gangli basali e il cervelletto.

Si tratta di un complesso problema di trattamento di informazioni sensoriali su cio’ che succede adesso e di memorie di cosa e’ successo in passato che deve portare alla decisione su quali dei circa 600 muscoli umani far muovere e in quale sequenza.

Daniel Wolpert mostra alcuni “trucchi” che il cervello sembra usare per riuscire a orchestrare il movimento in situazioni come quelle quando si gioca a tennis : la palla arriva troppo veloce e non c’e’ abbastanza tempo per calcolare la traiettoria. L’unica possibilita’ e’ riuscire a prevedere dove andra’ la palla e questo viene fatto usando l’inferenza bayesana che , sulla base della passata esperienza, trova la zona di massima probabilita’.  Con la pratica questa zona diventa sempre piu’ piccola e diventiamo giocatori piu’ esperti.

Il problema del noise (segnale rumoroso) e’ onnipresente nel controllo del moto perche’ le informazioni ricevute dal cervello sono incorrette, poco precise o mancanti.

Commenti:

Altri applet di neuroscienze

Il video ha come indirizzo

http://www.ted.com/talks/daniel_wolpert_the_real_reason_for_brains?language=it,

Autore: Daniel Wolpert
© Ted Talks

Titoli in inglese: The real reason for brains

Ricerca di pagine che hanno link a questo materiale .

Tweet

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *