Il cervello di Henry Molaison

Il cervello di Henry Molaison

How the human brain works

Emotions: limbic system

Remembering H.M.

Introduzione: Henry Molaison e’ uno degli eroi delle neuroscienze che dagli anni cinquanta fino alla sua morte avvenuta nel 2008 piu’ di ogni altro ha fatto avanzare questa disciplina. A sua insaputa.

Cose da fare: Si tratta di quattro brevi video in inglese. Cliccate sulle figure sopra per accedervi.

Il primo video di TedEd ci presenta con un cartone animato  la straordinaria storia di Henry Molaison e il contributo che ha dato alle neuroscienze.

Gli altri tre video permettono di capire meglio cosa abbiamo imparato da allora, sulla  struttura del cervello, ippocampo incluso.In particolare il secondo video del canale youtube dell’Universita’ di Bristol  e’ una ricostruzione 3D fatta al computer dove potete apprezzare la curiosa divisione tra corteccia e sistema limbico.

Il terzo video di Khan Academy spiega piu’ in dettaglio il sistema limbico una parte del quale e’ proprio il famoso ippocampo.

Nel quarto video del canale youtube della American Academy of Arts & Sciences potete vedere le immagini del cervello di Henry Molaison prese subito dopo la morte con i segni dell’operazione di cinquant’anni prima ben visibili.

Cosa succede: Si puo’ dire che dopo l’operazione di Henry Molaison negli anni 50 le neuroscienze fecero un grande passo avanti. Prima non si sapeva  a cosa servisse l’ippocampo : nel cervello erano state individuate alcune zone che si occupavano di compiti ben precisi senza sapere come le varie parti dialogassero. Dopo le disavventure del paziente HM si capi’ che l’ippocampo e altre parti del sistema limbico erano strettamente collegati alla corteccia e al tronco encefalico. In particolare l’ippocampo era essenziale per trasferire i ricordi  dalle memorie a breve termine alla memoria a lungo termine nella corteccia. Inoltre esiste un tipo di memoria inconscia che e’ anch’essa a lungo termine e non passa attraverso l’ippocampo : la cosiddetta memoria procedurale su come fare una cosa.

Commenti: Christopher Nolan nel suo film Memento racconta la storia di un personaggio che come HM non riesce a formare nuovi ricordi duraturi. Per immedesimare lo spettatore nel personaggio proietta le sequenze del film in ordine inverso da quello cronologico. Cosi’ all’inizio di ogni sequenza siamo nelle stesse condizioni del personaggio (o quasi) perche’ non abbiamo ancora visto la sequenza precedente.

Altri applet di neuroscienze

Il materiale e’ formato da

http://ed.ted.com/lessons/what-happens-when-you-remove-the-hippocampus-sam-kean
titolo in inglese : What happens when you remove the hippocampus?
© Ted Talks

https://www.youtube.com/watch?v=9UukcdU258A
titolo in inglese : How the human brain works
© Bristol University

https://www.khanacademy.org/science/health-and-medicine/executive%20systems%20of%20the%20brain/emotion-2014-03-27T18:40:38.294Z/v/emotions-limbic-system
titolo in inglese : Emotions: limbic system
© Khan Academy

https://www.youtube.com/watch?v=Uh9cp4uqDkg
titolo in inglese : Remembering H.M.

© American Academy of Arts & Sciences

Ricerca di pagine che hanno link a questo materiale .

Tweet

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *