Etica e Internet

Un problema importante in una classe collegata a Internet e' quello di insegnare il Galateo della Rete (Netiquette). Un approccio possibile viene mostrato in questo articolo di Marsha Woodbury. L'idea e' quello di dare agli studenti una patente di navigatore dopo aver dimostrato di saper navigare. Il problema e' che gli studenti non si rendono conto di avere a disposizione un potente sistema di comunicazione e possono vedere il tutto come uno di quei videogiochi dove tutto e' permesso. Ad esempio mi e' capitato di intercettare per caso un mail scritto da uno studente, che sfruttava l'anonimita' per fare delle minacce a un'altra persona in rete. Bisogna far capire agli studenti che Internet e' una comunita' virtuale, ma gli effetti di un mail possono essere ben reali:se uno scrive una minaccia di morte a qualche personaggio di primo piano (come si legge talvolta nei giornali) non si meravigli di ritrovarsi i carabinieri a bussare alla sua porta. Internet e' piu' sicura di una comunita' reale ma basta un po' di buon senso per capire che in una comunita' di milioni di persone, ce ne sono alcune con le quali preferiremmo non avere a che fare sia nella vita reale che nel ciberspazio. Cosi' se avete dei bambini che navigano in rete ricordatevi che Internet a differenza della Televisione e' un mezzo di comunicazione a doppio senso e i vostri figli possono essere contattati da sconosciuti, proprio come nella vita reale. Cosi', come nella vita reale, possono per caso avere a che fare con materiale non adatto a loro.

Come possono le scuole far fronte a questo problema?Il modo piu' semplice e' quello di preparare un documento dove e' indicato non solo qual'e' l'uso lecito della tecnologia in ambito scolastico ma anche quali sono i possibili "pericoli". Questo documento viene fatto firmare da studenti e genitori. Solo dopo la firma lo studente puo' accedere a Internet.Eventuali abusi sono "puniti" con l'esclusione dal servizio.

Ci sono anche dei programmi come CyberSitter,NetNanny e CyberPatrol che possono servire da censori bloccando tutti i siti in una lista (segreta) che viene aggiornata in continuazione via rete.Il problema qui e' che 1)non sapete quali siti bloccano 2)i siti che non sono bloccati possono anch'essi contenere del materiale inadatto.Se volete avere un'idea di come funzionano, provate a interrogare questa Censorship Search Engine.

Su Internet ci sono molti documenti che danno consigli ai minori su come navigare sicuri e su come comportarsi in caso di incidenti. Questo (in inglese) e' solo un esempio.In ogni caso,come nel mondo reale, il ruolo dei genitori e' molto importante.Il miglior consiglio da dare ai genitori e' di navigare assieme ai figli .Nel mondo reale nessun genitore manderebbe i figli da soli in una zona sconosciuta della citta':cosi' e' con Internet.


Ethics and Law on the Electronic Frontier e' un corso universitario al MIT con una vasta bibliografia di materiale Internet sull'argomento.
INDIETRO a Uso di WWW nella didattica di Fisica
Giuseppe Zito: Giuseppe.Zito@cern.ch

Last modified: