Perche’ dormiamo

Perche’ dormiamo

Introduzione: Gli scienziati hanno scoperto un nuovo trattamento rivoluzionario che ti fa vivere più a lungo. Migliora la tua memoria, ti rende più attraente. Ti mantiene magro e abbassa il desiderio di cibo. Ti protegge da cancro e demenza. Respinge raffreddori e influenza. Abbassa il rischio di infarti e ictus, per non parlare del diabete. Ti sentirai persino più felice, meno depresso e meno ansioso. Sei interessato?

Cose da fare: Si tratta di una presentazione  sul sonno  del neuroscienziato Mathew Walker  a  Talks at Google. La figura sopra  fa partire il  video (in inglese) .

Cosa succede: La frase riportata sopra e’ tratta dal libro sul sonno di Matthew Walker e riassume bene i risultati degli ultimi vent’anni di ricerche sul sonno. Si, perche’ lo straordinario toccasana di cui si parla non e’ altro che il sonno. I numerosi studi fatti su persone e cavie private dal sonno hanno mostrato che il sonno e’ un mezzo migliore della dieta e dell’esercizio fisico per conservarci in buona salute. La mancanza di sonno e’ stata collegata all’Alzheimer, alla depressione, alla risposta immunitaria, ai meccanismi di regolazione di centinaia di geni, alla risposta infiammatoria, all’obesita’,…

E pensare che solo venti anni fa si considerava il sonno  come un modo trovato dalla natura per parcheggiare il corpo nelle ore notturne quando non si poteva lavorare. L’illuminazione artificiale sembrava averci liberato da questa necessita’: ormai potevamo recuperare quasi un terzo della nostra vita. Ahime, come sa benissimo chi e’ costretto a saltare il sonno per motivi di lavoro, questa e’ un’idea terribile. Una persona che guida dopo una notte insonne e’ piu’ pericolosa di una persona che guida sotto l’effetto dell’alcool.  E questa e’ solo una delle tantissime conseguenze negative della mancanza di sonno.

In effetti durante il sonno il nostro corpo non e’ solo parcheggiato ma, orchestrata da un cervello che non dorme mai, parte tutta una serie di “lavori di manutenzione” che interessano ogni cellula del nostro corpo. E il cervello ha bisogno di tutte quelle otto ore di sonno per portare avanti quest’operazione. Queste otto ore devono essere di sonno normale non indotto da pillole o peggio ancora dall’alcool. Quest’ultimi non producono il sonno ma una sedazione che ci rende inconscienti  senza produrre i risultati benefici del sonno normale.

Gli effetti del sonno si vedono innanzitutto nello stesso cervello sulla memoria e sull’apprendimento. Qui la mancanza di sonno interferisce col funzionamento dell’ippocampo : non riusciamo a creare nuove memorie permanenti nella corteccia e non riusciamo a liberare l’ippocampo dalle memorie piu’ recenti che lo intasano. Questo ha un grosso effetto sul rendimento degli studenti che devono alzarsi presto la mattina per andare a scuola. Solo adesso alcune scuole in via sperimentale  hanno fatto cominciare le lezioni un’ora piu’ tardi registrando un aumento significativo del rendimento degli studenti. Ma anche una diminuzione di incidenti stradali e suicidi!

Questo perche’ il secondo effetto del sonno al livello del cervello  e’ sull’umore e le emozioni. Non e’ un caso che tutte le maggiori malattie mentali sono collegate a difficolta’ nel sonno. E diventa sempre piu’ chiaro che la mancanza di sonno e’ anche una delle cause di queste malattie.

Ma anche nelle maggiori cause di mortalita’  nell’eta’ avanzata: obesita’, diabete, malattie cardiocircolatorie e cancro , la mancanza di sonno e’ una delle cause. Un esempio eclatante citato da Matthew Walker e’ il fatto che l’introduzione dell’ora legale con un’ora di sonno in meno, produce un aumento  di oltre 20%  nel numero degli infarti. Invece al ritorno dell’ora solare si ha l’effetto opposto: un’ora di sonno in piu’ produce un 20% di infarti in meno.

Per ognuno degli effetti citati Matthew Walker e’ in grado di mostrare il risultato di studi il cui significato e’ chiaro : la mancanza di sonno e’ dannosa e la societa’ ha tutto da guadagnare da cambiamenti di orario che rendano piu’ facile a tutti procurarsi le otto ore di sonno giornaliere.

Come conclude Matthew Walker : il sonno non è un lusso opzionale nel nostro stile di vita. Il sonno è una necessità biologica non negoziabile. È un sistema di supporto vitale.  Ed è  il migliore sforzo fatto finora da madre natura per proteggerci contro la morte.

Commenti:

Altri applet di neuroscienze

Il video ha come indirizzo

https://www.youtube.com/watch?v=aXflBZXAucQ
Autore: Matthew Walker
© Talks at Google

Titolo in inglese: Why We Sleep: The New Science of Sleep and Dreams

Ricerca di pagine che hanno link a questo materiale 

Save

Save

Save

Save

Save

Save

Save

Save

Tweet

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *