Obesita’ e diabete di tipo 2

Obesita’ e diabete di tipo 2

Introduzione: Dagli anni ottanta il numero di persone obese e’ quasi raddoppiato. Il diabete di tipo 2 e’ una delle piu’ comuni complicazioni dell’obesita‘. A che punto siamo nella comprensione di questo legame? Cosa si puo’ fare per tenere sotto controllo quest’epidemia?

Cose da fare: Si tratta dell’intervista di Alan Saltiel un ricercatore che studia i meccanismi che provocano il diabete. E’  in inglese e dura circa 30′.  Cliccate sull’immagine sopra per far partire il video.

Cosa succede: Il collegamento tra obesita’ e diabete e’ nell’ormone insulina che viene prodotto dal pancreas per regolare la quantita’ di glucosio nel sangue quando questo aumenta dopo aver mangiato. Questa regolazione avviene segnalando alle cellule di muscoli e grasso  di utilizzare l’energia accumulandola e alle cellule del fegato di smettere di produrre zucchero.

Nel diabete di tipo due l’insulina non riesce piu’ a influenzare le cellule di grasso e lo zucchero si accumula nel sangue. E’ questa la resistenza all’insulina che poi porta al diabete vero e proprio. In tutto questo ci sono due domande alle quali non abbiamo ancora una risposta certa. Perche’ c’e’ questa epidemia di obesita’? Perche’ si sviluppa la resistenza all’insulina?

Ecco invece delle domande alle quali la scienza riesce a rispondere:

Come faccio a sapere se sono a rischio? Il metodo piu’ semplice e’ quello di calcolare il proprio BMI (Indice di Massa Corporea:Body Mass Index)  dalla formula Peso in chili/(Altezza in metri x Altezza in metri). Ad esempio: 72/(1,72 x 1,72) = 24,33 . Un BMI fino a 25 e’ normale. Da 25 a 30 sovrappeso, oltre 30 obesita’. Circa il 90% degli adulti con diabete e’ in sovrappeso o obeso. Piu’ e’ il BMI e maggiore e’ il rischio di ammalarsi di diabete.

Nella fase in cui si stabilisce la resistenza all’insulina ma non c’e’ ancora il diabete, e’ possibile far ritornare le cellule di grasso allo stato normale? Se uno dimagrisce in questa fase iniziale le cellule di grasso tornano a funzionare normalmente e la resistenza all’insulina cessa.

Perche’ e’ cosi’ difficile perdere peso? Il problema e’ che perdere peso non e’ semplice perche’ il nostro corpo prende tutti i nostri tentativi di dieta come l’inizio di una carestia e mette su meccanismi di difesa come rallentare il metabolismo che rendono difficile il dimagrimento . Ma in definitiva per perdere peso bisogna: mangiare di meno e consumare piu’ energia.

Come si fa a consumare piu’ energia? La maniera piu’ semplice (e l’unica che possiamo controllare) e’ l’esercizio fisico. Purtroppo solo il 20% del cibo che mangiamo viene consumato con l’esercizio fisico: di conseguenza e’ difficile perdere peso in questo modo.

Quale dieta scegliere tra le migliaia che vengono pubblicizzate?  Quella che funziona per voi. Provate e riprovate finche’ non trovate quella che funziona.

Commenti:

Altri applet di scienze biologiche

Il video ha come indirizzo

https://www.youtube.com/watch?v=mGWPcUD8CWA
Autore: Alan Saltiel
© UCTV

Titolo in inglese: Obesity and Type 2 Diabetes

Ricerca di pagine che hanno link a questo materiale .

 

 

Tweet

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *