Stimolazione transcranica a correnti dirette

Stimolazione transcranica a correnti dirette

Introduzione: Un  dibattito di tre scienziati fatto per un pubblico di non esperti al World Science Festival di New York lo scorso Maggio.

Cose da fare:  Si tratta di un video in inglese di circa un’ora . Cliccate sulla figura sopra per accedervi. Di seguito un indice del dibattito con l’indicazione della parte del video dove comincia:

  • “ROBOT’ di Blanca Li 00:06 ( (Spettacolo di balletto introduttivo))
  • Richard Besser’s (il conduttore) fa una breve introduzione all’argomento del dibattito. 03:43
  • Presentazione dei tre scienziati 08:39
  • Come si usa l’elettricita’ per stimolare il cervello? 10:13
  • E’ possibile rendere le persone piu’ intelligenti con la neuroplasticita’? 16:00
  • Puo’ il miglioramento della memoria a corto termine aumentare il nostro quoziente di intelligenza? 19:20
  • Qual’e’ la differenza tra  tCDS and TMS? 25:26
  • La stimolazione magnetica (TMS) e’ stata approvata dalla FDA come metodo di cura. 28:47
  • tCDS usata per aumentare la vigilanza degli operatori di droni . 31:55
  • Quali sono le implicazioni etiche della stimolazione elettrica cerebrale? 38:55
  • Deve essere permesso  usare  tecniche che migliorano il rendimento ai test? 44:00
  • Dimostrazione di una macchina TMS. 49:30
  • Come farsi hackerare il proprio cervello  via Wi-Fi. 53:38
  • Stimolare zone diverse del cervello da’ risultati diversi? 58:14
  • Cicatrici prodotte nella ricerca di elettrodi innocui. 01:03:03
  • L’apprendimento con la stimolazione elettrica e’ affidabile? 01:09:37
  • Qual’e’ il futuro di questi dispositivi? 01:12:32

Cosa succede:I tre scienziati sono : Nita Farahani esperta di bioetica, Richard Haier  neuroscienziato ,Michael Weisend neuroscienziato. Quest’ultimo ha messo a punto un’apparecchiatura di stimolazione diretta cerebrale usata dagli operatori di droni per migliorare la loro prestazione.

La stimolazione transcranica a correnti dirette(tDCS)  e’ una tecnica non invasiva per somministrare scosse molto leggere a zone superficiali del cervello attraverso elettrodi disposti sulla pelle. Questa stimolazione, e’ stato dimostrato che puo’ migliorare, a seconda della zona interessata, differenti capacita’ cognitive.

Questa tecnica sara’ fra poco accessibile a tutti (nella presentazione si possono vedere degli esempi di apparecchiature di questo tipo in funzione) e sebbene, come spiega Richard Haier, non puo’ trasformarci tutti in tanti Einstein, ci offre senz’altro la possibilita’ di migliorare le nostre prestazioni in diverse attivita’. E’ un po’ come prendere una tazza di caffe’ ma senza interessare il sistema digestivo.

Essa inoltre, oltre a richiedere un’accurata sperimentazione per accertarsi che il suo uso a lungo termine non abbia  effetti indesiderati, si presta anche a possibili abusi  descritti e dimostrati nel video.

La TMS (Stimolazione magnetica transcranica) e’ anch’essa una tecnica non invasiva per stimolare le zone superficiali del cervello. Piu’ precisa della tDCS (e anche piu’ costosa) e’ stata gia’ approvata come terapia per alcune malattie come la depressione. Nel video (vedi foto sopra)  si vede un caso riuscito di trattamento.

 

Commenti :

Altri applet di scienze biologiche

Il video ha come indirizzo

https://www.youtube.com/watch?v=yfYOkvQNpsA

© World Science Festival

Titolo in inglese: Spark of Genius? Awakening a Better Brain

Ricerca di pagine che hanno link a questo materiale .

Tweet

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *