La scoperta di Homo Naledi

La scoperta di Homo Naledi

Introduzione: Un’intervista fatta al paleoantropologo Lee Berger che dirige il team che studia i resti di Homo Naledi fatta due anni fa poco dopo la scoperta della grotta con i fossili.

Cose da fare:  Si tratta di un video in inglese di circa 10′ . Cliccate sulla figura sopra per accedervi.

Cosa succede: Le scoperte sempre piu’ frequenti di nuovi tipi di ominidi fanno capire quanto poco conosciamo dei nostri progenitori. Con una battuta Lee Berger parla del fatto che fino a poco tempo fa il numero di scienziati che studiavano questi resti fossili era maggiore del numero di ossa trovate.

Ma come spiega nel video questa situazione sta per finire perche’ e’ stata scoperta una grotta in Sudafrica con oltre 1000 reperti provenienti da almeno quindici individui.

La storia della creazione di un gruppo di oltre cinquanta persone da tutto il mondo per portare avanti gli scavi e i primi studi e’ emozionante. Dopo due anni di scavi e studi due giorni fa e’ stato pubblicato il primo articolo sulla scoperta: Homo naledi, a new species of the genus Homo from the Dinaledi Chamber, South Africa

Commenti : Sul canale youtube di National Geographic potete vedere tre spezzoni del documentario sulla scoperta che sta per uscire:

  1. See How Scientists Identified Our New Human Ancestor
  2. New Human Ancestor Discovered: Homo naledi
  3. Exclusive: Building the Face of a Newly Found Ancestor

Altri applet di scienze biologiche

Il video ha come indirizzo

https://www.youtube.com/watch?v=vegzmFbHMeU

© World Science Festival

Titolo in inglese: Explorer Lee Berger on the Discovery of New Species Homo Naledi

Ricerca di pagine che hanno link a questo materiale .

Tweet

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *