Quattro tipi di universi paralleli

Quattro tipi di universi paralleli

Four types of Multiverse

Introduzione: Le conoscenze attuali sul nostro Universo ci portano a ipotizzare l’esistenza di universi paralleli.

Cose da fare: Si tratta di 2 video in inglese. Cliccate sulle figure sopra per farli partire.

Il primo e’ una presentazione di Max Tegmark a Serious Science.

Nel secondo video  di sixty symbols le idee proposte da Tegmark vengono discusse da un altro fisico che le ripresenta in maniera un po’ diversa e ne discute la possibilita’ che siano verificate dall’esperimento.

Cosa succede: La cosmologia ha fatto passi da gigante negli ultimi decenni ed ormai usa i dati sperimentali per verificare le sue ipotesi. E’ probabile che anche i vari tipi di multiverso presentati da Max Tegmark possano essere a breve verificati.

I quattro tipi di multiverso
Vedete sopra i quattro tipi di multiverso. Il primo tipo e’ formato da cio’ che esiste oltre l’universo visibile. Questo multiverso si pensa sia costruito dal campo dell’inflatone come il nostro. Le costanti e le leggi dell’Universo sono uguali dappertutto.

Nel multiverso di secondo tipo abbiamo la suddivisione in bolle ognuna delle quali contiene un universo con costanti differenti dal nostro.

Il multiverso di terzo tipo e’ ancora piu’ complesso perche’ formato da universi che hanno leggi fisiche diverse.

Infine il multiverso di quarto tipo proviene dall’idea di Tegmark che esiste un universo per ogni possibile teoria matematica.

Il primo multiverso dovrebbe senzaltro esistere. Il secondo probabilmente si. Il terzo e il quarto probabilmente no.

Commenti: 

Altri applet di astronomia

Il materiale e’ formato dai 2 video:

https://www.youtube.com/watch?v=bJpIclDmi2M
Titolo in inglese: Evidence for Parallel Universes .
Autore:Max Tegmark
© Serious Science
https://www.youtube.com/watch?v=w3TDO1AA1Sw
Titolo in inglese: Four types of Multiverse
© Sixty Symbols

Ricerca di pagine che hanno link a questo materiale .

Tweet

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *