La settimana in cui abbiamo visto l’inizio del big bang e forse il multiverso

La settimana in cui abbiamo visto l’inizio del big bang e forse il multiverso

The theory of everything ... a little bit closer

5 Facts about Gravity Waves from the Big Bang

Introduzione: La settimana appena trascorsa e’ da ricordare per l’annuncio della scoperta che la radiazione cosmica di fondo contiene l’impronta delle onde gravitazionali prodotte dall’espansione  rapidissima dell’Universo subito dopo il big bang.

Cose da fare: Si tratta di tre video che riassumono nella maniera piu’ semplice possibile cio’ che e’ successo.

Il primo video dell’Universita’ di Oxford (in inglese) e’ la visita da parte di uno dei ricercatori che hanno collaborato all’esperimento Bicep2  che ha fatto la scoperta , al  professor Linde (uno dei “padri” della teoria dell’Universo inflazionario)   che ancora non sa niente.

Il secondo video di SciShow(in inglese) parte da questa visita per spiegare cosa e’ successo in questa settimana pazza.

Infine nel terzo video  (in inglese) di Scientific American,   una ricercatrice, Sophie Bushwick, risponde a 5 domande sempre sullo stesso argomento.

Cosa succede: La rapida crescita dell’universo detta inflazione era stata inventata da Alan Guth e rielaborata da Andrei Linde per spiegare la relativa uniformita’ dell’Universo di 380.000 anni dopo come compare nella famosa immagine della radiazione cosmica di fondo. Una tale espansione doveva aver prodotto uno tzunami gravitazionale e questo a sua volta poteva essere rivelato come una particolare configurazione  della polarizzazione della luce  nella radiazione cosmica di fondo .

L’esperimento Bicep2 al polo sud  non ha fatto che rivelare questa configurazione di luce polarizzata. In questo modo abbiamo fatto un balzo indietro a pochi attimi dopo il big bang. Secondo le teorie dell’Universo inflazionario e’ possibile che altri Universi si formino in parallelo con lo stesso meccanismo.

La teoria e’ stata formulata circa trenta anni fa. Potete vedere nel primo video la soddisfazione di Linde e come ripeta ” cinque sigma” che in gergo fisico significa che la probabilita’ che si tratti di uno scherzo della statistica e’ molto basso e quindi la scoperta quasi sicura. Ma Linde ripete : speriamo che non sia un “trick” ,uno scherzo : in effetti altri esperimenti stanno facendo gli stessi studi e dovremmo avere presto delle conferme se Bicep2 non ha commesso errori.

Nel secondo video si parla anche di un’altro importante aspetto della scoperta (Theory of Everything) : la teoria di Linde parte dall’unificazione tra relativita’ e meccanica quantistica (Linde infatti parla di “quantum gravity”) e quindi questo esperimento potrebbe essere un primo indizio che stiamo riuscendo finalmente a capire come conciliare queste due teorie.

Il terzo video spiega perche’ l’esperimento e’ stato fatto nell’Antartide (meno disturbi dalle citta’ vicine e dal Sole). Inoltre fa vedere numerose immagini  e animazioni.

Commenti: L’articolo originale sulla scoperta

Altri applet di astronomia

I materiali hanno come indirizzo:

https://www.youtube.com/watch?v=ZlfIVEy_YOA
Titolo in inglese : Stanford Professor Andrei Linde celebrates physics breakthrough
© Stanford University

https://www.youtube.com/watch?v=x8GyHLWVzuw
Titolo in inglese:  The Theory of Everything…A Little Bit Closer
© Hank Green

https://www.youtube.com/watch?v=xbhi0aBVzLU
Titolo in inglese: 5 Facts about Gravity Waves from the Big Bang
© Scientific American

Ricerca di pagine che hanno link a questo materiale .

Tweet

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *