Il buco nero al centro della Galassia

Il buco nero al centro della galassia

Introduzione: Molti fenomeni nel cielo si spiegano con la presenza di un buco nero. Ma la verita’ e’ che non siamo ancora riusciti a “vedere” un buco nero.

Cose da fare: Si tratta di un video di TED. La figura sopra  fa partire il  video (in inglese) ma con sottotitoli e trascrizione in italiano.

Cosa succede: L’astronoma Andrea Ghez ci mostra come stiamo tentando di avere finalmente prove sicure del buco nero supermassiccio piu’ vicino a noi : al centro della nostra Galassia. Come sappiamo che li’ c’e’ un buco nero? Perche’ alcune galassie hanno un centro che emana una radiazione tale da non poter essere attribuita alle singole stelle : le cosiddette galassie attive(in inglese AGN active galactic nuclei).   Da questo e da altri indizi e’ partita l’idea che la maggioranza delle galassie hanno un buco nero molto grande al centro. Questo dovrebbe essere milioni se non miliardi di volte  piu’ grande di quello che si crea allo scoppio di una supernova. Infatti il buco nero proveniente da una supernova e’ lo stadio finale di una stella ed ha quindi una massa dell’ordine di grandezza del Sole.  Di questi buchi neri “normali” ce ne dovrebbero essere molti sia nella nostra che in altre galassie ma la loro massa e’ cosi’ piccola che e’ impossibibile vederli.

I buchi neri si formano quando la materia e’ compressa fino a uno spazio uguale a quello occupato da una sfera col raggio di Schwarzschild. Questo dipende dalla massa e per la terra e’ piu’ o meno il volume di una zolletta di zucchero! Una volta raggiunta questa compressione la materia implode riducendosi a un singolo punto : la singolarita’.  E’ allora  possibile accorgersi della sua presenza solo per i suoi effetti gravitazionali. Ad esempio una stella puo’ ruotare intorno a un buco nero e dalla sua velocita’ possiamo capire quanto e’ grande la massa del buco nero. In effetti le stelle del centro galattico sembrano   ruotare velocemente intorno a un oggetto invisibile nel centro della massa di alcuni milioni di Soli.

I buchi neri supermassicci al centro delle galassie  sono importanti per l’evoluzione dell’Universo perche’, secondo una teoria, continuano a crescere in continuazione “divorando”  le stelle della galassia di appartenenza finche’ dopo miliardi e miliardi di anni rimarranno solo buchi neri al posto delle galassie. Questo accrescimento avviene in maniera spettacolare producendo caratteristici getti di materia. Questo sarebbe un altro indizio che ci permetterebbe di dimostrare che effettivamente al centro della nostra galassia c’e’ questo buco nero.

Commenti:

Altri applet di astronomia

Il video ha come indirizzo

http://www.ted.com/talks/andrea_ghez_the_hunt_for_a_supermassive_black_hole.html,

e fa parte della raccolta TED Ideas worth spreading.

Autori: Andrea Ghez
© TED Conferences

Titoli in inglese: The hunt for a supermassive black hole

Ricerca di pagine che hanno link a questo materiale .

Tweet

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *