Errori di giudizio riguardo la felicita’

Errori di giudizio riguardo la felicita'

Introduzione: Uno dei piu’ grandi psicologi viventi ci mostra come e’ facile commettere errori di giudizio e prendere decisioni sbagliate.

Cose da fare: Si tratta di un video di TED. La figura sopra  fa partire il  video in inglese  con sottotitoli e trascrizione in italiano .

Cosa succede: Lo psicologo Daniel Kahneman parla su alcuni errori di giudizio (“trappole cognitive”) riguardo la felicita’ . Intanto gia’ il concetto di felicita’ e’ troppo complesso e andrebbe definito meglio. Il problema principale e’ che l’esperienza di essere felice e’ molto diversa dal ricordo di aver avuto una felice esperienza.

Perche’ un ricordo viene costruito come una storia.  La “felicita'” di un’esperienza puo’ essere misurata in qualche modo in maniera realistica interrompendola ogni tanto e chiedendovi se siete felici. Ma il ricordo di un’esperienza e’ ormai una storia e nelle storie i cambiamenti, i momenti significativi  e soprattutto il finale contano piu’ di tutti i momenti in cui le cose proseguono senza cambiare.

Cosi’ l’esperienza felice di aver ascoltato 20 minuti di una musica divina viene rovinata nel ricordo da un’unica nota stonata ascoltata alla fine.  Daniel Kahneman per meglio spiegare questo introduce 2 noi stessi fittizi: il me stesso che vive le mie esperienze e il me stesso che ricorda. Il me stesso che ricorda ignora il passare del tempo, gli interessano solo i cambiamenti : una vacanza felice di due mesi e’ come una di un mese se non e’ successo niente di nuovo. Il problema e’ che e’ proprio il se stessi che ricorda a prendere le decisioni! Decidiamo confrontando ricordi non le reali esperienze! E il futuro per noi non e’ che l’anticipazione di un ricordo!

In definitiva la felicita’ del se che ricorda e’ completamente diversa dalla felicita’ del se che vive . Se uno ci dice che giudica la propria vita essere felice, questo non significa che vive una vita felice ! Invece si tratta solo dell’essere soddisfatti rispetto la propria vita e in questo senso il denaro e gli obiettivi raggiunti contano molto. L’altro tipo di felicita’ e’ invece collegata di piu’ all’essere vicini a gente che ci piace e al benessere emotivo.

Commenti: Ecco l’articolo citato nella presentazione.

Altri applet di neuroscienze

Il video ha come indirizzo :http://www.ted.com/talks/daniel_kahneman_the_riddle_of_experience_vs_memory.html e fa parte della raccolta TED Ideas worth spreading.

Autore: Daniel Kahneman
© TED Conferences

Titolo in inglese: The riddle of experience vs memory

Ricerca di pagine che hanno link a questo materiale 

Tweet

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *