Siamo tutti dei chimici nati , col naso

Siamo tutti chimici nati , col naso

Luca Turin e la scienza del profumo

Percezione degli odori e geni

Introduzione: Possiamo distinguere fino a 10000 odori. Il nostro naso riesce ad analizzare instantaneamente alcuni tipi di  molecole nell’aria ed a identificarle.

Cose da fare: Si tratta di 3 video che presentano il nostro senso dell’olfatto da tre punti di vista differenti. Sono in inglese : il secondo ha sottotitoli e trascrizione in italiano.

Il primo video fa vedere per mezzo di animazioni cosa avviene quando sentiamo un odore.

Nel secondo video un biofisico usa i profumi per spiegare in maniera avvincente come  i recettori dell’olfatto distinguono una molecola da un’altra.

Infine nel terzo video  potete vedere come questa capacita’ deriva da centinaia di geni di tipo OR (Olfactory Receptor). In particolare una leggera differenza in uno di questi geni rende  l’odore di una sostanza completamente diverso da persona a persona.

Cosa succede: La parte superiore interna del naso e’ formata dai recettori dell’olfatto : un tipo di  neuroni che  mandano il risultato della loro analisi all’amigdala. Questo permette una reazione immediata nel caso percepiamo odori che denotano pericolo : puzza di gas! Ma l’olfatto esamina anche i cibi che ingeriamo sfruttando il fatto che bocca e naso sono collegati e le molecole di cibo passano nel naso.

Ci sono decine di milioni di recettori olfattivi ma non sappiamo ancora con esattezza come fanno a distinguere certe molecole e ad associarle con un odore. Se lo sapessimo, la creazione di nuovi profumi sarebbe molto piu’ facile.  Secondo una teoria e’ la forma delle molecole ad essere collegata all’odore. Invece Luca Turin e’ favorevole all’altra teoria che siano le vibrazioni molecolari (in particolare la loro frequenza) ad essere percepite come odori.

Ci sono circa 900 geni nei nostri cromosomi che si occupano di creare le sostanze che permettono ai recettori olfattivi di analizzare le molecole. Questo da un’idea di come sia raffinato questa specie di laboratorio di analisi chimica che abbiamo nel naso. Molti di questi geni sono comuni con gli altri mammiferi. Ma alcuni mammiferi come il cane o il topo hanno un numero di geni OR molto superiore : questo spiega le loro maggiori capacita’ di distinguere odori. Infine ci sono alcuni geni OR che presentano delle variazioni nella popolazione : questo produce il risultato che la stessa sostanza e’ considerata profumata da alcuni e con un’odore repellente da altri!

Commenti:

Altri applet di neuroscienze

I materiali hanno come indirizzo

http://ed.ted.com/lessons/how-do-we-smell-rose-eveleth,

http://www.ted.com/talks/luca_turin_on_the_science_of_scent.html

https://www.youtube.com/watch?v=azyUTWBL7Os

e fanno parte delle raccolte di video TED Ideas worth spreading e Royal Institution Channel on youtube

Autori: Rose Eveleth, Luca Turin , Royal Institution staff
© TED Conferences e Royal Institution

Titoli in inglese: How do we smell ,The science of scent, Chromosome 17 – A strange sense of smell

Ricerca di pagine che hanno link a questo materiale .

Tweet

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *