Aggiornamenti sul Big Bang

LHC

Conseguenze della scoperta del bosone di Higgs

Introduzione: La teoria del Big Bang ha reso la fisica delle particelle e i suoi esperimenti con accelleratori una finestra su come e’ avvenuta la creazione del mondo che conosciamo. Ogni nuovo accelleratore puo’ modificare queste conoscenze che hanno meno di cinquantanni e questo e’ puntualmente successo con LHC.

Cose da fare: Si tratta di due video di presentazioni TED: la prima fatta quando l’accelleratore non era ancora partito, la seconda dopo la scoperta del bosone di Higgs.  Sono fatte ambedue da fisici del Cern : il fisico sperimentale inglese Brian Cox e il fisico teorico italiano Gian Giudice. Cliccate sulle due figure sopra per farli partire. I video in inglese hanno sottotitoli e trascrizione in italiano.

Cosa succede: Quando la teoria del Big Bang, con la scoperta della radiazione cosmica di fondo (le ceneri dell’esplosione iniziale), divento’ la teoria piu’ accreditata per spiegare l’universo nel quale viviamo, produsse tre straordinari avanzamenti della nostra conoscenza:

  1. La Fisica e la Cosmologia spiegarono per la prima volta in maniera dettagliata come si era creato tutto l’universo.
  2.  Si capi’ per la prima volta che la formazione dell’Universo e di un buco nero erano lo stesso processo che si svolgeva al contrario. Nel buco nero la materia si annulla in quella che si chiama singolarita‘, nel big bang da una singolarita’ si forma tutto l’universo.
  3. Si possono fare esperimenti su come e’ avvenuta questa creazione utilizzando un accelleratore di particelle.

In particolare LHC ci ha permesso di risalire a un milionesimo di secondo dopo il Big Bang e a scoprire che giusto una frazione di tempo prima lo spaziotempo aveva subito un cambiamento di fase espandendosi in maniera velocissima e  riempiendosi di una “sostanza” (in effetti un campo collegato al bosone di Higgs)  che aveva dato la massa a tutte le particelle.

Commenti: Quando la teoria del Big Bang si affermo’, alcuni si rallegrarono perche’ videro in essa una conferma dell’esistenza di Dio come causa del Big Bang. Purtroppo non e’ cosi’ perche’ non c’e’ un prima del Big Bang. Lo spazio, il tempo e le stesse leggi della fisica non esistevano allora. Senza tempo non esiste prima e dopo. Al massimo possiamo dire che l’idea di Dio e’ nata anch’essa col Big Bang perche’ da questo dopo 13,7 miliardi di anni e’ nato l’uomo con la sua idea di Dio.  Cosi, sempre secondo questa linea di pensiero, la prima immagine dell’Universo neonato prodotta dai telescopi spaziali che hanno fotografato la radiazione cosmica di fondo, venne chiamata Il volto di Dio.

Altri applet di particelle elementari e di astronomia.

Il materiale e’ formato da :
http://www.ted.com/talks/brian_cox_on_cern_s_supercollider.html

Titolo in inglese: CERN’s supercollider .
Autore : Brian Cox

http://www.ted.com/talks/gian_giudice_why_our_universe_might_exist_on_a_knife_edge.html,

Titolo in inglese: Why our universe might exist on a knife edge .
Autore : Gian Giudice

Esso fa parte della raccolta di video TED Ideas worth spreading.

© TED Conferences

Ricerca di pagine che hanno link a questo materiale .

Tweet

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *