Falsi ricordi

Falsi ricordiIntroduzione: La memoria umana non e’ come quella di un computer. Una volta memorizzata l’informazione su disco poi la possiamo richiamare tutte le volte che vogliamo, sempre uguale. Invece il richiamo e’ come quando si racconta una storia, i particolari cambiano e di richiamo in richiamo il ricordo iniziale potrebbe essere stato completamente cambiato.

Cose da fare: Si tratta di una presentazione   TED. La figura sopra   fa  partire il  video (in inglese) ma con sottotitoli e trascrizione . La presentazione e’ fatta da Elizabeth Loftus psicologa dell’Universita’ di Irvine, California e massima esperta mondiale sull’argomento dei falsi ricordi.

Cosa succede: Elizabeth Loftus  e’ una psicologa che si occupa dello strano fenomeno detto dei falsi ricordi per cui ricordiamo cose che non sono mai successe oppure ricordiamo le cose modificate rispetto a come erano successe. Come spiega molto bene Loftus questo ha delle ripercussioni drammatiche nei processi. Dopo che e’ stato possibile fare la prova del DNA , di 300 casi studiati di persone innocenti condannate, ben tre quarti erano dovute a falsi ricordi dei testimoni!

Il problema e’ che la memoria umana quando si tratta di ricordare qualcosa non e’ perfetta come quella di un computer ma e’ invece un processo in cui ricostruiamo il ricordo. Con un’analogia azzeccata, la Loftus parla di un ricordo come una pagina di Wikipedia che quando si legge puo’ essere anche modificata. Non solo da noi ma anche dagli altri!  Immaginate di aver assistito per strada , assieme ad altre persone, a un evento qualsiasi di un certo rilievo. Cominciate subito a raccontare in giro ad amici o familiari cosa avete visto. Qualche interlocutore puo’ aggiungere qualcosa che lui a visto. La prossima volta che raccontate la cosa la racconterete leggermente modificata tenendo conto di quello che ha detto l’altro spettatore. Anche quello che dicono i mezzi di informazione modifichera’ la vostra storia. Alla fine dopo molte ripetizioni, in buona fede riferirete cose che non avete mai visto! Gli esperimenti fatti da Loftus e altri psicologhi mostrano che semplicemente suggerendo prima del richiamo alcune cose, lo sperimentatore puo’ cambiare completamente il ricordo originale. Fino a creare il ricordo di cose che non sono mai successe.

In questo modo hanno dimostrato come i ricordi di abusi subiti nella fanciullezza riportati da persone adulte  in psicoterapia e usati per intentare processi, erano stati impiantati dagli stessi psicoterapeuti (questo riguarda solo alcuni tipi di psicoterapia in cui la particolare procedura usata si presta a questo tipo di manipolazione della memoria).

Commenti:

Altri applet di neuroscienze

I materiali hanno come indirizzo

http://www.ted.com/talks/elizabeth_loftus_the_fiction_of_memory.html,
e fanno parte della raccolta di video TED Ideas worth spreading.

Autore: Elizabeth Loftus
© TED Conferences

Titolo in inglese: The fiction of memory

Ricerca di pagine che hanno link a questo materiale .

Tweet

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *