Video feedback e frattali

Introduzione: Generare immagini straordinarie senza usare il computer ne’ altri sofisticati metodi. Come si fa?

Cose da fare:  L’immagine presenta una scelta di queste immagini ottenute facendo una ricerca su Google di “video feedback“. Cliccando sopra potete accedere alla ricerca stessa e guardare molti altri esempi. Ma per capire davvero da dove queste immagini vengono dovete spostarvi su youtube e fare una ricerca di video collegati a video feedback. Ecco risolto il primo mistero: le immagini precedenti erano singole immagini di video. Se poi guardate le spiegazioni dei vari video ecco risolto il mistero dell’origine di queste immagini. Basta collegare la videocamera al televisore e puntarla allo schermo dello stesso. Se ne avete una provate subito: e’ una esperienza indimenticabile.

Cosa succede: Si puo’ intuire cosa succede ma il processo e’ cosi’ veloce che e’ difficile capire i vari passi. Conviene cercare di semplificare le cose al massimo facendo tutto passo a passo. Invece di usare la videocamera+televisore, proviamo ad usare  (o immaginiamo di usare) una macchina fotocopiatrice di quelle che riducono l’immagine. Partite da un foglio che rappresenta qualsiasi cosa ad esempio quest’immagine . Ora impostate la riduzione al 90% e ne fate una prima fotocopia. Prendete il risultato lo ruotate di 35 gradi e rifate la fotocopia. Procedete cosi’ 100 volte. Potete vedere il risultato cliccando crea immagine in questa pagina.

Notate che avete ottenuto una forma a spirale. Questa forma dipende dall’immagine di partenza? No. Basta vedere i risultati ottenuti con due immagini completamente diverse: immagine 1,.  e immagine 2. Potete provare anche con una vostra immagine a scelta caricando il suo indirizzo nella  pagina usata prima. Ottenete sempre una spirale. La spirale e’ il piu’ semplice frattale. Ma se cambiate le operazioni da fare trasformando una semplice rotazione in una complessa deformazione e la applicate a una immagine generica o anche a una sequenza a caso di punti, il risultato e’ sempre una configurazione caratteristica che viene chiamato attrattore . Queste deformazioni generiche si possono esprimere con un’equazione come questa:

 x = x*y+a*x-y      with  a=0.357057
   y = x+y

che produce il seguente attrattore  Per capire come avviene la sua formazione basta prendere una griglia 200×200

e vedere cosa succede sottoponendola alle prime 3 “fotocopie”. L’immagine regolare  iniziale si deforma sempre piu’ a ogni fotocopia e alla fine (dopo centinaia di “copie”) rimane solo l’attrattore. La videocamera collegata alla  tv funziona come la fotocopiatrice con la differenza che solo muovendo la videocamera voi potete cambiare in continuazione la “deformazione” ottenendo nuovi sorprendenti attrattori.

Commenti:

Altri applet di caos e frattali

Il materiale e’ stato ottenuto facendo una ricerca di “video feedback” su google immagini e youtube.

Titolo in inglese:  Video feedback and fractals

Tweet

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *