Composizione del moto

Introduzione: E’ possibile generare dei moti complessi nel piano combinando due moti semplici su una retta.

Cose da fare: Vengono combinati 2 moti armonici sull’asse X e Y. Modificando i 2 numeri in basso a sinistra e cliccando su “Disegna” si puo’ vedere l’effetto cambiando il moto armonico sui due assi.

Cosa succede: Un grande passo avanti nello studio del moto dei corpi si ottenne quando Galileo scopri’ che poteva analizzare la traiettoria di un proiettile come composizione di due moti piu’ semplici:quello di una palla che viene lanciata in aria perpendicolarmente verso l’alto e quello di una palla che si muove in linea retta sul suolo. Newton fece diventare questa una proprieta’ di tutti i tipi di moto introducendo i vettori e definendo F=ma come equazione vettoriale. Il significato di questo e’ proprio quello che possiamo scomporre il moto di un qualsiasi oggetto in 3 moti lineari dati dalle equazioni:Fx=max , Fy=may , Fz=maz. Viceversa possiamo inventare moti molto complessi combinando moti lineari semplici come in questo applet.
In questo caso le 2 equazioni sono:

x = sin(a*t)
y = sin(b*t)

dove a e b sono i due numeri impostati nel richiedere le immagini. Queste equazioni generano delle curve particolari dette di Lissajous.

Commenti: Su alcuni browsers potrebbe richiedere pluginĀ  SVG

Altri applet di meccanica

Il materiale ha come indirizzo esp53/lissa.html .

Il suo autore e’ Giuseppe Zito.

Titolo in inglese: Lissajous curves .

Ricerca di pagine che hanno link a questo materiale .

Tweet

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *