Diffrazione della luce

Introduzione: Quando la luce passa attraverso fenditure di dimensioni simili alla lunghezza d’onda, si ha il fenomeno della diffrazione.Invece di avere un’immagine netta della fenditura abbiamo un’immagine sfumata.Cioe’ si formano delle frange di diffrazione.Questo applet mostra come avviene la cosa.

Cose da fare: Provate a cambiare, spostando col mouse ilcursore a , la lunghezza d’onda della luce. Oltre al colore cosa cambia? Ora provate a cambiare le dimensioni della fenditura. Notate che la misura e’ data in nanometri come per la lunghezza d’onda della luce. Il disegno e’ in scala?Il fenomeno della diffrazione e’ maggiore per fenditure piccole o grandi?

Cosa succede: Questo applet ci fa vedere la luce che si propaga come un’onda d’acqua producendo le frange sullo schermo. Nella realta’ la luce e’ invisibile e noi vediamo solo le frange. E’ appunto l’apparizione delle frange di diffrazione che ci fa pensare che la luce sia un’onda anche se la distanza tra due
creste (lunghezza d’onda) e’ piccolissima rispetto alle onde d’acqua .

Esiste una semplice formula che ci permette di calcolare dove appariranno le frange sullo schermo a seconda del valore della lunghezza d’onda della luce e della larghezza della fenditura.

                     dsinϑ = mλ

Commenti: Notate che il cursore che permette di variare la dimensione della fenditura, riporta erroneamente i valori in nanometri (nm) mentre questi sono in micrometri.

Il materiale ha come indirizzo http://micro.magnet.fsu.edu/primer/java/diffraction/basicdiffraction/index.html e fa parte della raccolta Light and Color : Interactive Java Tutorials

Il suo autore e’ Michael W. Davidson, Kirill I. Tchourioukanov,Mortimer Abramowitz.
Titolo in inglese: Diffraction of light .

Altri applet di ottica.

Risorsa trovata con questa ricerca.

Ricerca di pagine che hanno link a questo materiale .

Tweet

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *